Logo romaCrea Notizie
Pubblicazione della CCIAA di Roma a carattere economico - Registrazione del Tribunale di Roma n.266/2010 Direttore responsabile: Massimiliano Colella
Editore: Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma - Via de' Burrò, 147 00186 Roma - [t] 066976901
Tutti gli obblighi di chi tratta dati altrui
RCN05 -

Tutti gli obblighi di chi tratta dati altrui

RCN - 28 Luglio 2010

La Confesercenti ha stilato gli adempimenti che bisogna rispettare in tema di privacy e ha chiarito alcune parole chiave della normativa. I servizi di assistenza e consulenza

La normativa sulla privacy, informa la Confesercenti, prevede che tutti coloro che trattano dati altrui devono obbligatoriamente predisporre: 1) la nomina del titolare del trattamento e del responsabile; 2) predisporre un’informativa sul trattamento dei dati personali agli interessati (fornitori, clienti ecc.); 3) ricevere il consenso per il trattamento dei dati da parte degli interessati; 4) elaborare il documento programmatico sulla sicurezza ovvero individuare le misure minime di sicurezza; 5) aggiornare il documento programmatico sulla sicurezza con cadenza annuale; 6) predisporre le opportune misure di prevenzione e protezione dei documenti contenuti in archivi, con o senza l’ausilio di strumenti elettronici; 7) impartire istruzioni scritte agli incaricati finalizzate alla custodia dei documenti.
Per una maggior chiarezza riportiamo alcune definizioni.
Trattamento: qualunque operazione effettuata anche senza l’ausilio di strumenti elettronici concernente la raccolta, la registrazione, la conservazione, l’elaborazione, la comunicazione, anche se non registrati in una banca dati.
Dato personale: qualunque informazione relativa a persona fisica, persona giuridica, ente o associazione, identificati o identificabili anche indirettamente.
Dati identificativi: i dati personali che permettono l’identificazione diretta dell’interessato.
Dati sensibili: i dati personali idonei a rilevare l’origine razziale ed etnica le convinzioni religiose, le opinioni politiche, nonché i dati personali idonei a rilevare lo stato di salute, la vita sessuale.
Titolare: la persona fisica, la persona giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente cui competono anche unicamente le decisioni in ordine alla finalità, alle modalità di trattamento dei dati personali e agli strumenti utilizzati ivi compreso il profilo della sicurezza.
Responsabile: la persona fisica, la persona giuridica, e qualsiasi altro ente preposti dal titolare al trattamento dei dati personali.
Incaricato: le persone fisiche autorizzate a compiere operazione di trattamento dal titolare o dal responsabile.
Interessato: la persona fisica, la persona giuridica, l’ente o l’associazione a cui si riferiscono i dati personali.
Banca dati: qualsiasi complesso organizzato di dati personali ripartiti in una o più unità dislocati in una o più siti.
Nello specifico, tutti coloro che trattano dati personali, sensibili e giudiziari – effettuati mediante elaboratori accessibili in rete attraverso una rete di telecomunicazioni disponibili al pubblico – devono già essere in regola sia con le misure minime di sicurezza che con la redazione del Dps.
È importante ribadire, relativamente alla conservazione dei dati che il decreto sulla privacy stabilisce che, comunque, in presenza di personale dipendente l’azienda deve considerare tali dati come sensibili. La Confesercenti ha predisposto un servizio di assistenza e consulenza che comprende tutti gli adempimenti previsti dal decreto legislativo 196/2003. Le prestazioni sono: 1) predisposizione della documentazione per la notifica del trattamento ove prevista; 2) predisposizione dell’informativa da trasmettere agli interessati del trattamento; 3) visita in azienda da parte di consulenti per la verifica degli ambienti di lavoro e la modalità di conservazione dei dati; 4) elaborazione del documento contenente le misure di sicurezza minime previste dal decreto; 5) elaborazione del documento di programmazione sulla sicurezza dei dati per la trattazione di dati sensibili; 6) revisione del documento entro il 31 marzo di ogni anno ove previsto; 7) prima informazione e formazione periodica agli incaricati; 8) una visita in azienda ogni anno; 9) prima assistenza in caso di verifica ispettiva; 10) aggiornamento periodico sulle novità legislative; 11) gestione delle scadenze periodiche; 12) consulenza e assistenza di un addetto presso gli uffici della Confservizi Roma Srl (Tel. 0644250267); 13) elaborazione delle procedure di sicurezza e di miglioramento.

 


Facebook

 

In evidenza
© 2019 Camera di Commercio di Roma - Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dell'ente - Sito realizzato da Menexa
Informativa Privacy