Logo romaCrea Notizie
Pubblicazione della CCIAA di Roma a carattere economico - Registrazione del Tribunale di Roma n.266/2010 Direttore responsabile: Massimiliano Colella
Editore: Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma - Via de' Burrò, 147 00186 Roma - [t] 066976901
Corsi di formazione a tutto campo: dalla prevenzione sul luogo di lavoro all’impatto di Basilea 2
RCN10 -

Corsi di formazione a tutto campo: dalla prevenzione sul luogo di lavoro all’impatto di Basilea 2

RCN - 19 Luglio 2010

La Federlazio propone una vasta gamma di moduli di specializzazione personalizzati in base alle esigenze Nata l’Unione regionale delle Pmi del settore editoria. Orientamento gratuito sui finanziamenti agevolati

Prevenzione e protezione dai rischi aziendali
L’accordo tra Governo, Regioni e Province autonome ha stabilito i percorsi della formazione obbligatoria per i responsabili del servizio di prevenzione e protezione dai rischi in azienda (RSPP) e per gli addetti al servizio di prevenzione e protezione dai rischi in azienda (ASPP). I corsi devono concludersi entro il 14 febbraio 2008. Federlazio, in qualità di associazione datoriale, è uno dei soggetti individuati dalla normativa per poter svolgere questo tipo di formazione. Questi i corsi organizzati:
RSPP e ASPP
I percorsi di formazione sono strutturati in 3 moduli. Modulo A (28 ore) Costituisce il corso base per lo svolgimento della funzione di RSPP e ASPP (nuova nomina); Modulo B (da 12 a 68 ore) è quello di specializzazione ed è adeguato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro; Modulo C (24 ore) è quello di specializzazione per i soli RSPP ed è inerente la formazione su prevenzione e protezione dai rischi, anche di natura ergonomica e psico-sociale, di organizzazione e gestione delle attività tecnico-amministrative e di tecniche di comunicazione in azienda e di relazioni sindacali.
Datori di lavoro
I datori di lavoro che intendono espletare autonomamente il servizio di prevenzione e protezione dai rischi in azienda devono frequentare un corso di 16 ore. In tutte le aziende o unità produttive è eletto o designato il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza che ha diritto ad una formazione particolare in materia di salute e sicurezza pari a 32 ore. Ogni datore di lavoro, poi, deve designare gli addetti alla prevenzione incendi ai quali dovrà essere impartita la formazione sulle misure da adottare per il controllo delle situazioni di rischio in caso di emergenze.
I corsi di formazione per gli addetti antincendio (basso rischio di incendio) sono di 4 ore.
Ogni datore di lavoro, infine, deve designare gli addetti al primo soccorso ai quali dovranno essere impartite istruzioni teoriche e pratiche per l’attuazione delle misure di primo intervento interno e per l’attivazione degli interventi di pronto soccorso. I corsi di formazione sono di 12 o 16 ore a seconda della classificazione aziendale.

Informazioni
Federlazio
Ufficio Ambiente e Sicurezza
Tel. 06549121, fax 065914253,
ambiente@federlazio.it

CHECK-UP GRATUITI PER PMI SU FINANZIAMENTI
Federlazio Spi, la società di servizi di Federlazio dedicata alla consulenza aziendale, attraverso il proprio portale (www.federlaziospi.it) offre alle imprese un check-up personalizzato e gratuito per individuare le possibilità di ottenere finanziamenti agevolati per gli investimenti aziendali, verificando gratuitamente l’ammissibilità degli stessi e assistendo le imprese che ne facciano richiesta nella fase di predisposizione e presentazione delle relative richieste di finanziamento fino al momento dell’erogazione del contributo.

Informazioni
Federlazio Spi, Tel. 06549121

Apprendistato Professionalizzante
Formare – Centro di ricerca e formazione della Federlazio – propone un catalogo di corsi per apprendisti e per tutor dell’apprendistato. Il catalogo dei corsi è uno strumento-guida per costruire percorsi formativi personalizzati attraverso un’offerta formativa flessibile ed aperta dalla struttura modulare. I corsi si rivolgono a tutte le imprese che hanno in organico giovani assunti con contratto di apprendistato.

Informazioni
Tel. 06549121,
www.federlazio.it,
formare@federlazio.it

Basilea2: il nuovo Rapporto Banca – Impresa
Formare srl (Centro di ricerca e formazione della Federlazio) ha sviluppato un’offerta formativa specifica mirata allo sviluppo professionale ed alle esigenze delle imprese dal titolo “Basilea2: il nuovo rapporto banca – impresa”. L’accordo di Basilea2 rappresenta un importante appuntamento per tutte le imprese, le quali saranno chiamate a reimpostare il loro rapporto con gli istituti di credito. In particolare i dati economici, patrimoniali, qualitativi e andamentali delle imprese, costituiranno il centro della valutazione di affidabilità che gli istituti di credito saranno tenuti ad esprimere. Le imprese dovranno pertanto implementare le attività di auto valutazione e di comunicazione verso le banche, attraverso un procedimento di apprendimento delle tecniche di valutazione delle performance aziendali e delle leve di miglioramento gestionale continuo. La prossima applicazione (1° gennaio 2008) di Basilea2 rende urgente intraprendere un cammino di formazione che consenta di affrontare il nuovo appuntamento, trasformando una potenziale minaccia in una opportunità di crescita.
Questo il programma formativo: Modulo 1: Che cosa è Basilea2; Modulo 2: Come si calcola il rating; Modulo 3: La mitigazione del rischio di default e il prezzo del finanziamento; Modulo 4: La nuova pratica di fido e il pricing alla luce di Basilea2. Il corso, di 20 ore, si terrà il 9-10 e il 18-19 ottobre 2007 presso la sede di Formare – Federlazio in Viale Libano, 62 – 00144 Roma.

Informazioni
Formare, Tel. 06549121,
mc.ciccone@federlazio.it

ecco L’UNIONE REGIONALE PMI SETTORE EDITORIA
È stata costituita, presso la Federlazio, l’Unione Regionale delle Piccole e Medie Imprese del Settore Editoria. Presidente della categoria è stato eletto Gianni Gremese titolare della “Gremese Editore”. Scopo dell’Unione regionale appena costituita è quella di dare finalmente a tutta la categoria degli editori una voce istituzionale che prima non esisteva. Con la precedente costituzione del Consed (Consorzio Editori Laziali per l’export, creato dalla Federlazio nel dicembre 2005) molto è stato già fatto a tal proposito. Ora che gli editori laziali hanno una loro rappresentanza di categoria, potranno essere formulate quelle iniziative mirate ed importanti di cui il settore necessita. Primo obiettivo dichiarato, una missione a Pechino per la Fiera Internazionale del Libro che coinvolga tutte le imprese del settore. Il Lazio rappresenta la regione con il maggior numero di imprese editoriali in Italia, senza contare l’enorme indotto rappresentato da grafici, traduttori, tipografie, rilegatorie, cartiere, ecc. Il settore dell’editoria è formato nel Lazio da 450 imprese con 2.500 addetti e rappresenta da solo il 10,3% del Pil italiano di tutto il settore.

Informazioni
R.O.M.E. – Federlazio,
Tel. 06549121
 


Facebook

 

In evidenza
© 2019 Camera di Commercio di Roma - Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dell'ente - Sito realizzato da Menexa
Informativa Privacy