Logo romaCrea Notizie
Pubblicazione della CCIAA di Roma a carattere economico - Registrazione del Tribunale di Roma n.266/2010 Direttore responsabile: Massimiliano Colella
Editore: Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma - Via de' Burrò, 147 00186 Roma - [t] 066976901
Sviluppo, qualità e difesa ambientale. Il tutto nasce nel cuore della Capitale
RCN12 -

Sviluppo, qualità e difesa ambientale. Il tutto nasce nel cuore della Capitale

RCN - 19 Luglio 2010

La Camera di Commercio di Roma porta avanti il progetto “Centro storico”: un’iniziativa che vuole valorizzare il territorio con una serie di azioni mirate

La Camera di Commercio di Roma, istituzione da sempre vicina alle attività economiche del territorio, di cui interpreta voci e valori, porta avanti da circa due anni il progetto “Centro storico”, già chiamato progetto “Municipi”.
Tale iniziativa si propone lo sviluppo omogeneo del territorio amministrato, attraverso un miglioramento qualitativo dell’accoglienza, una maggiore attenzione alla tutela ambientale, alla difesa del consumatore, alla promozione e valorizzazione di prodotti tipici e dell’artigianato di qualità.
È un progetto partecipato che vede seduti al tavolo della Commissione Tecnica esperti nelle varie attività merceologiche, rappresentanti del I Municipio e di tutte le associazioni di categoria, nonché altre aree dirigenziali camerali, oltre quella promotrice che è l’Area VI.
Inizialmente si è provveduto ad acquisire e analizzare puntualmente (anche attraverso la somministrazione di questionari) dati volti alla puntuale conoscenza del tessuto socio-economico oggetto di interesse. Tali dati sono stati normalizzati (ovvero depurati di anomalie e duplicati) e georeferenziati per consentire una localizzazione e consultazione immediata degli stessi. Ciò ha portato a creare una banca dati camerale unica e sicuramente esclusiva che rappresenta una fotografia reale e dinamica del tessuto imprenditoriale.
È possibile, sin da oggi, consentire la fruizione erga omnes di tale ricchezza: in particolare per favorire studi di settore, politiche di sviluppo, orientamento alla creazione e ubicazione di nuove attività. Individuati punti di forza e di debolezza, opportunità e rischi del territorio, nel rispetto della sua identità e dell’equilibrio tra i fattori economici, sociali e ambientali, sono state tracciate delle politiche di indirizzo dinamiche, capaci di adattarsi a future esigenze.
Si tratta certamente di un’operazione di cultura della qualità, che sebbene testata su un ambito territoriale ristretto anche se economicamente significativo (Centro Storico), dovrà in futuro essere estesa a tutto il territorio comunale e provinciale.

I settori interessati
Attualmente la linea di intervento è concentrata sul settore alimentare (con estensione prossima agli altri settori più significativi dell’economia locale) e mira alla creazione di un circuito di qualità attraverso un meccanismo di auto-consapevolezza e di auto-analisi, permettendo ai titolari delle imprese di valutarsi nel tempo e avviare un percorso di miglioramento.
Nell’elaborazione di tale meccanismo è stata coinvolta una primaria società di consulenza esperta nel settore della qualità con il supporto e l’esperienza delle associazioni di categoria impegnate nel progetto che hanno riconosciuto l’originalità ed efficacia dell’iniziativa innovativa per il territorio perché sposta l’attenzione sul comportamento degli operatori e sul loro grado di sensibilità verso la qualità del servizio offerto.
È ormai alle porte la campagna di reclutamento delle adesioni volontarie al progetto. Gli esercenti saranno capillarmente raggiunti e da un’adeguata e consistente pubblicità e dalla attività di sensibilizzazione che effettueranno le associazioni di categoria, per consentire a tutti una pari opportunità di “qualificarsi” qualitativamente.
La somministrazione di check list consentirà, come già detto, un’auto-analisi finalizzata al miglioramento qualitativo.
Secondo questo modello di gestione della qualità, al raggiungimento di uno standard minimo qualitativo (suscettibile di miglioramento nel tempo) nell’accoglienza, nella tutela del consumatore e dell’ambiente, gli esercenti riceveranno un “riconoscimento”, suscettibile di controllo nel tempo.
Tale riconoscimento oltre a rendere più credibile, perché qualificata, la qualità dell’attività e a dare, quindi, un sicuro ritorno di immagine, consentirà l’accesso a iniziative di assistenza anche sotto forma di ausili finanziari.

Informazioni
Tel. 0652082760/2772/2773, lu-ve 9-12.30, 13.30-15, Fax 0652082780,
regolazione.mercato@rm.camcom.it
 


Facebook

 

In evidenza
© 2019 Camera di Commercio di Roma - Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dell'ente - Sito realizzato da Menexa
Informativa Privacy