Logo romaCrea Notizie
Pubblicazione della CCIAA di Roma a carattere economico - Registrazione del Tribunale di Roma n.266/2010 Direttore responsabile: Massimiliano Colella
Editore: Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma - Via de' Burrò, 147 00186 Roma - [t] 066976901
Un credito più facile per le cooperative
RCN16 -

Un credito più facile per le cooperative

RCN - 19 Luglio 2010

Confcooperative ha stipulato convenzioni e garanzie in aiuto delle imprese di settore

Sviluppo sostenibile e coesione: dare credito alle cooperative; è questo il titolo dell’evento recentemente organizzato da Confcooperative Lazio nel quale sono state presentate alcune proposte concrete per affrontare la crisi finanziaria e creditizia che attanaglia Pmi e sistema economico locale.
Costo del denaro, Basilea 2, scarsa liquidità, ritardati pagamenti e contenimento del credito stanno mettendo a dura prova le imprese italiane, specie quelle di piccole e medie dimensioni. Tra queste spiccano le cooperative che, con il loro fatturato contribuiscono a oltre il 7% del Pil.
Su un totale di 1.700 cooperative associate a Confcooperative Lazio, più del 60% è costituito da imprese con meno di 10 soci lavoratori che producono un fatturato complessivo ammontante a oltre 2,8 miliardi di euro.
A livello microeconomico la crisi finanziaria in atto sta aggiungendo nuovi problemi a quelli già esistenti nel sistema delle piccole e medie imprese italiane e delle cooperative in particolare.

La crisi di liquidità è solo la punta dell’iceberg, a cui si aggiungono il ritardo dei pagamenti, specie quelli provenienti dalla pubblica amministrazione, la scarsa capitalizzazione e, più in generale, le questioni legate al rallentamento dell’economia, che investe reddito e produttività.
Tra gli strumenti anticongiunturali presentati da Confcooperative (www.lazio.confcooperative.it), alcune convenzioni con istituti di credito.
Per una crisi multidimensionale come quella in atto, non esistono soluzioni definitive né formule magiche, tuttavia Confcooperative Lazio, con il contributo di soggetti di varia natura, propone un sistema di garanzie che funga da rete di sostegno per le imprese di settore.
Il disegno di Confcooperative fa leva su una rivisitazione strategica del sistema dei Confidi e su strategie di tipo mutualistico.
In primis, il Progetto Cooperfidi di Confcooperative, per la creazione di un consorzio fidi nazionale basato su confidi locali. In questa prospettiva, il ruolo dei consorzi fidi è quello di calmierare il costo del denaro e fornire garanzie sui crediti con condizioni più vantaggiose per gli associati.
In secondo luogo, l’ipotesi di una mutua di autogestione per il microcredito a Roma. Il progetto mutualistico per il microcredito oltre ad erogare piccoli prestiti ai soci, sperimenterà anche interventi volti a sostenere finanziariamente iniziative di lavoro autonomo associato o di microimpresa proposte dai soci, secondo la formula cooperativa.

Partendo da uno dei principi fondanti dell’idea cooperativa, Confcooperative Roma vuole avviare una concreta sperimentazione, rilanciando la logica mutualistica, riscoprendo lo spirito originario che ha dato il via alla straordinaria esperienza del credito cooperativo.

 


Facebook

 

In evidenza
© 2019 Camera di Commercio di Roma - Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dell'ente - Sito realizzato da Menexa
Informativa Privacy