Logo romaCrea Notizie
Pubblicazione della CCIAA di Roma a carattere economico - Registrazione del Tribunale di Roma n.266/2010 Direttore responsabile: Massimiliano Colella
Editore: Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma - Via de' Burrò, 147 00186 Roma - [t] 066976901
Pmi e giovani: realtà che bisogna avvicinare
RCN18 -

Pmi e giovani: realtà che bisogna avvicinare

RCN - 25 Giugno 2010

Iniziativa della CCIAA e del settimanale Lavorare all’interno del “Brain at Work”

Quasi la metà dei lavoratori dipendenti (il 49 per cento), in Italia, lavora per aziende con meno di 10 addetti. E oltre il 90 per cento delle imprese italiane è di piccole e medie dimensioni. Due dati che fanno saltare agli occhi il ruolo che le piccole e medie imprese, quelle che non superano i 249 dipendenti, svolgono nel mercato del lavoro di casa nostra. Una realtà che si è fatta conoscere giovedì 11 marzo, all’Acquario Romano, in piazza Manfredo Fanti 47, a Roma. Qui si è svolta, nel contesto della decima edizione del Brain at Work, la prima edizione di “Pmi al lavoro”, il career day promosso dalla Camera di Commercio di Roma, attraverso la sua Azienda speciale Promoroma e dal settimanale “Lavorare” e dedicato alle piccole e medie imprese.
Le aziende che hanno aderito a questa prima edizione sono 15, e operano nei settori più diversi. Si va dall’alberghiero all’elettronica, passando per la fisioterapia e addirittura per la Formula 1. Poi c’erano quattro associazioni di categoria: la Federlazio, la Confederazione nazionale dell’artigianato – Cna, l’Unione industriali di Roma – Uir, Comitato per la piccola e media impresa e la Federalberghi Roma.
Due le opportunità che Pmi al lavoro ha offerto ai giovani in cerca di lavoro. La prima è quella di conoscere le aziende presenti con il loro stand, farsi conoscere e lasciare il proprio curriculum a quelle che cercano profili simili al proprio. La seconda è quella di poter ottenere informazioni di prima mano su cosa vuol dire avviare un’attività in proprio, quali sono gli strumenti necessari e quali possono essere gli aiuti finanziari facilmente accessibili.
«Abbiamo toccato con mano – spiegano da Promoroma – la difficoltà delle aziende di minore dimensione nel reperire energie giovani e preparate sul mercato del lavoro. Questo è un problema centrale, perché forze giovani e preparate vogliono dire innovazione, un fattore competitivo irrinunciabile proprio per le Pmi. Dall’altra parte c’è la grande difficoltà dei giovani ad entrare nel mondo del lavoro, e la scarsa conoscenza che i giovani hanno del mondo della piccola e media impresa. Per questo il progetto “Lavorare”, e di conseguenza l’idea di “Pmi al lavoro”, ci hanno convinto».
«C’è una differenza sostanziale tra le politiche di selezione delle grandi aziende – spiegano dalla Federlazio – e quelle delle piccole e medie imprese. Le prime hanno numeri consistenti, anche quando sono semplicemente legati al turn-over, e quindi possono programmare. Per questo partecipano abitualmente ai career day, raccolgono curriculum, offrono stage. Per le piccole invece i tempi sono molto più stretti. Quando serve una figura, serve subito. Per questo la nostra partecipazione a Pmi al lavoro è stata duplice: da un lato come associazione abbiamo rappresentato le ricerche di personale espresse in queste settimane dalle aziende più piccole. Quelle presenti in prima persona, invece, erano le imprese medie, più strutturate, che si sono scelte autonomamente i giovani da provare».

Informazioni
www.lavorare.net

 


Facebook

 

In evidenza
© 2019 Camera di Commercio di Roma - Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dell'ente - Sito realizzato da Menexa
Informativa Privacy