Logo romaCrea Notizie
Pubblicazione della CCIAA di Roma a carattere economico - Registrazione del Tribunale di Roma n.266/2010 Direttore responsabile: Massimiliano Colella
Editore: Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma - Via de' Burrò, 147 00186 Roma - [t] 066976901

22 Dicembre 2011

Il Bic Lazio è a caccia di 4 donne imprenditrici

Filed under: RomaCrea Notizie OnLine — Tag:, , , , — RCN @ 10:29
BIC Lazio, in qualità di partner del progetto Business Entrepreneurship Women in Network, pubblica un avviso di selezione per l’individuazione di 4 donne imprenditrici (Mentees) della regione Lazio. Lo scopo del progetto, che coinvolge 19 partner, è contribuire alla costituzione e allo sviluppo di una Rete italiana delle donne imprenditrici basata sulla relazione fra 32 donne, che hanno maturato lunghe e significative esperienze nel campo manageriale e imprenditoriale (Mentor), e 64 neo imprenditrici (Mentee) attraverso il trasferimento formale di esperienze e di conoscenze.

Possono partecipare alla selezione le donne imprenditrici laziali, titolari o amministratrici da minimo 12 fino a un massimo di 36 mesi, che abbiano almeno un dipendente nella propria impresa.

Le Mentees selezionate saranno impegnate in un percorso articolato in diverse attività formative:

  • Teambuilding: attività di teambuilding funzionali a favorire la reciproca conoscenza dell’imprenditrice esperta con le neo imprenditrici a lei affidate.
  • Sostenere le Mentees: incontro, con l’ausilio di un esperto, in cui le mentees avranno l’occasione di riflettere sulle proprie competenze e su quelle delle Mentors, sulle loro peculiarità e motivazioni, sull’importanza di essere sostenute da una guida e sulle aspettative sul progetto.
  • Rafforzare i rapporti Mentor/Mentees: un esercizio predisposto da un esperto con la tecnica di role-playing con lo scopo di mettere in pratica ciò che hanno imparato nelle precedenti sessioni e di aumentare la reciproca fiducia.
  • Visite alle imprese di Mentees da parte delle Mentors per conoscere le realtà delle neo imprenditrici e per procedere quindi alla predisposizione di una lista delle raccomandazioni a ciascuna delle Mentee, contenenti informazioni utili al miglioramento delle loro attività.
  • Sessione di coaching per le Mentors e Mentees durante la quale saranno presentate e discusse le Liste di suggerimenti e proposte da parte di Mentors per ogni Mentee.
  • Conferenze tecniche per le Mentors e Mentees sui temi Opportunità finanziarie per l’impresa, Contratti di rete per le imprese, Web marketing ed Internazionalizzazione.
  • Incontro tra Mentor e Mentees per approfondire le problematiche individuate dalle Mentees nell’ambito dei temi trattati nelle conferenze tecniche e sviluppare Business Development Projects sui temi specifici.
  • Formazione congiunta sugli Strumenti di conciliazione della vita e lavoro.
  • Incontro finale tra le Mentors e loro Mentees per monitorare l’avanzamento, l’applicazione ed eventuali miglioramenti delle raccomadazioni suggerite dalle Mentor.
Per avere maggiori informazioni sull’attività consultare la scheda del progetto Be-Win. Il termine ultimo per presentare la domanda è il 7 febbraio 2012, entro le ore 12.

 

 

5 Dicembre 2011

Dalla Provincia di Roma due milioni di euro per la formazione dei lavoratori

Filed under: RomaCrea Notizie OnLine — Tag:, , , , , — RCN @ 12:13

La Provincia di Roma ha pubblicato un avviso per la presentazione di proposte progettuali per la formazione continua dei lavoratori. Il bando mette a disposizione 2 milioni di euro provenienti dal Fondo Sociale Europeo, che serviranno a finanziare progetti e corsi di formazione per l’ aggiornamento, la riqualificazione e la specializzazione di personale interno all’ azienda tramite la formazione on demand e per realizzare interventi a sostegno delle fasce più fragili e a rischio di esclusione sociale o la formazione per persone con più di 40 anni che vogliono ricollocarsi sul mercato del lavoro. Il bando prevede anche corsi aziendali e multiaziendali per aumentare le competenze in funzione della ‘ stabilizzazione’ contrattuale.

Dal 2008, infatti,  l’Amministrazione provinciale ha investito oltre 60 milioni di euro per la realizzazione di bandi pubblici nel settore lavoro e formazione, coinvolgendo in percorsi di formazione più di 24 mila persone e oltre 700 aziende. Questo nuovo avviso, dunque, dà il via alla programmazione per il triennio 2011 – 2013 durante il quale aziende e enti di formazione potranno presentare all’ amministrazione provinciale i propri progetti formativi, con particolare attenzione per le proposte dei settori della riconversione ecologica, mobilità sostenibile, innovazione tecnologica, beni culturali, moda e comunicazione audio-video, o progetti da realizzare in bacini produttivi in crisi.

I corsi dovranno essere strutturati secondo un sistema già sperimentato nello scorso triennio di servizi integrati di orientamento, formazione e accompagnamento al lavoro. Le aziende potranno usufruire inoltre di assistenza tecnica da parte dell’ Amministrazione provinciale per la progettazione e la presentazione degli interventi e di incentivi alla stabilizzazione di dipendenti con rapporti di lavoro atipici.

Per consultare l’avviso cliccare qui  

 

28 Novembre 2011

Roma Capitale: bando per il sostegno alle giovani imprese del litorale romano

Filed under: RomaCrea Notizie OnLine — Tag:, , , , — RCN @ 13:50

Al via il bando indetto dall’Assessorato alle Attività Produttive, Lavoro e Litorale – Dipartimento Attività Economico Produttive, Formazione e Lavoro di Roma Capitale, destinato a finanziare progetti di investimento per il sostegno e lo sviluppo di piccole e medie imprese del litorale romano. 

L’intervento, infatti, intende agevolare il potenziamento della struttura economico – produttiva del litorale romano e del suo entroterra al fine di sostenere le attività imprenditoriali di recente costituzione, contribuire alla creazione di nuova occupazione e migliorare le condizioni di vita dei cittadini e dei lavoratori occupati.
L’importo complessivo da erogare ammonta a 329.158,30 euro e sarà stanziato una tantum, a fondo perduto, fino a un massimo dell’80% calcolato sulle spese sostenute e ritenute ammissibili entro il limite massimo di 40 mila euro. L’entità di ciascun contributo sarà stabilita in proporzione al numero dei progetti idonei e/o alle eventuali rinunce al beneficio e/o decadenze di diritto.

I soggetti beneficiari devono possedere i seguenti requisiti:

  • essere considerate microimprese e/o piccole imprese;
  • essere piccola impresa con alle dipendenze un numero massimo di 14 dipendenti;
  • essere costituite e aver avviato operativamente l’attività a partire dal 01 gennaio 2009;
  • avere sede legale nel territorio di Roma Capitale e almeno una sede operativa nel XIII Municipio;
  • essere iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio territorialmente competente ed essere in regola con il pagamento del diritto annuale alla Camera di Commercio;
  • essere in regola con il versamento degli oneri contributivi attestato dal Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC). Le imprese esistenti dovranno possedere, al momento della pubblicazione del presente Avviso Pubblico e alla firma del contratto per l’erogazione dei contributi, tutti i suddetti requisiti. Ogni impresa potrà accedere a un solo contributo.

Il termine ultimo per presentare domanda di partecipazione è previsto per le ore 12 del 13 gennaio 2012.

Scarica il bando completo



 

Dalla CCIAA di Roma un bando per il decoro urbano delle vie consolari

La Camera di Commercio di Roma ha pubblicato il bando sul decoro urbano delle vie consolari per l’attuazione del progetto “Roma fatti bella”, iniziativa realizzata in collaborazione con Roma Capitale, al fine di rilanciare il comparto edile della Capitale.

La CCIAA, infatti, si fa garante presso alcuni Istituti di credito per la concessione di un finanziamento fino al 50% del costo dei lavori e comunque non superiore ai 200mila euro, destinato ai condomìni situati sulle vie consolari per il rifacimento delle facciate dei palazzi e l’ammodernamento degli impianti.

Roma Capitale, invece, contribuirà a questa iniziativa attraverso una riduzione dell’80% del canone di occupazione di suolo pubblico riservata a chi aderirà al bando.

Gli interventi ammessi al finanziamento:
A. Interventi per il miglioramento dell’estetica degli edifici:
1. Restauro e/o ripristino delle superfici esterne;
2. Restauro e/o ripristino degli elementi di finitura;
3. Riqualificazione, recupero, ristrutturazione e altri lavori comunque intesi sulle componenti edilizie;
4. Sostituzione di infissi, persiane e scuri delle parti comuni dell’edificio, in accordo con le normative sul risparmio energetico;
5. Rimozione di antenne singole e sostituzione con installazione di antenna centralizzata ed adeguamento dell’impianto tv.

B. Interventi per il miglioramento tecnologico e del rendimento energetico, per la sicurezza e per la rimozione delle barriere architettoniche negli edifici:
1. Interventi sull’involucro edilizio con adeguamento alle norme sul risparmio energetico;
2. Interventi di sostituzione degli impianti di climatizzazione centralizzati in accordo con le normative sul risparmio energetico;
3. Installazione di impianti solari termici a servizio delle parti comuni dell’edificio;
4. Sostituzione degli impianti di illuminazione di parti comuni con impianti a Led, anche con sensori di presenza.
5. Realizzazione e/o aggiornamento degli impianti di sicurezza con adeguamento alla normativa vigente;
6. Rimozione delle barriere architettoniche con adeguamento alla normativa vigente.
L’intervento da realizzare deve comprendere necessariamente il restauro e/o il ripristino delle superfici esterne.

I beneficiari dell’intervento sono i condomìni di palazzi, o meglio, i proprietari unici di un intero edificio aventi destinazione prevalentemente abitativo/residenziale, che abbiano un ingresso, ovvero, almeno una facciata, anche laterale, sulle seguenti vie consolari di Roma e Provincia: Via Appia; Via Ardeatina; Via Aurelia; Via Casilina; Via Cassia; Via Claudia-Braccianese; Via Collatina; Via Flaminia; Via Labicana; Via Latina; Via Laurentina; Via Nemorense; Via Nomentana; Via Ostiense; Via Pontina; Via Portuense; Via Prenestina; Via Salaria; Via Severiana; Via Tiburtina; Via Trionfale; Via Tuscolana.

Le domande vanno inviate a partire dal primo dicembre 2011 fino al 29 febbraio 2012. 

Scarica il bando integrale
 

2 Novembre 2011

Fondazione Musica per Roma: al via la quinta edizione del Premio “Equilibrio Roma”

Filed under: News — Tag:, , — RCN @ 15:09

La Fondazione Musica per Roma, impegnata a sostegno degli artisti più giovani e della sperimentazione di nuovi linguaggi, ripropone al Parco della Musica la quinta edizione del Premio Equilibrio Roma per la danza contemporanea.

Aperto ad artisti emergenti operanti in Italia, il Premio invita a proporre progetti destinati a evolversi in spettacoli di danza selezionando un massimo di dieci finalisti che presenteranno altrettanti studi di fronte al pubblico e a una giuria internazionale. Al termine delle due serate finali, la giuria designerà il progetto vincitore che riceverà un contributo di 15 mila euro da investire per la creazione dello spettacolo che dovrà essere presentato in prima assoluta all’Auditorium Parco della Musica durante la nona edizione del festival Equilibrio (febbraio 2013).

L’elenco dei finalisti sarà reso pubblico entro il 16 dicembre 2011 sul sito internet www.auditorium.com.

La domanda di partecipazione deve pervenire entro il 19 novembre 2011.

Scarica il bando e il modulo per la domanda

Informazioni su www.auditorium.com 



 

26 Ottobre 2011

Fondazione Mario Formenton: 4 stage nel settore editoriale

Filed under: News — Tag:, , , — RCN @ 09:19

La Fondazione Mario Formenton, in collaborazione con il gruppo Espresso, indice un concorso per l’assegnazione di 4 borse di studio dell’importo di 14 mila euro ciascuna, per lo svolgimento di 2 stage di specializzazione e perfezionamento per giornalisti (professionisti, pubblicisti e praticanti) e di 2 stage di formazione, specializzazione e perfezionamento per amministratori di società editoriali, presso le sedi delle più importanti imprese e testate giornalistiche.
L’assegnazione delle borse di studio comporta, per la durata di 9 mesi, l’obbligo di frequenza delle aziende giornalistiche italiane o straniere alle quali i borsisti saranno destinati.

Il concorso è riservato ai cittadini italiani che:

  • non abbiano ancora compiuto 30 anni di età;
  • siano in possesso di diploma di laurea, con votazione non inferiore a 100/110;
  • siano iscritti (per l’indirizzo giornalistico) negli appositi albi, alla data di presentazione della domanda;
  • abbiano ottima conoscenza di almeno una lingua straniera.

Le selezioni, inoltre, cui saranno ammessi non più di 40 candidati prescelti dalla commissione tecnica, si svolgeranno il 1 marzo 2012 e si baseranno su due prove scritte a scelta fra le tre indicate:

  • per l’indirizzo giornalistico:
    articolo;
    prova di sintesi di un lungo articolo;
    prova di attualità e di informazione;
  • per l’indirizzo gestionale amministrativo:
    prova scritta su un tema di carattere editoriale;
    prova su un tema di gestione aziendale;
    prova di carattere generale.

Le domande di ammissione al concorso vanno spedite entro il 30 novembre 2011

Per ulteriori informazioni scrivere a segreteriaborsestudio@gruppoespresso.it

 


 





 

Per l’innovazione delle Pmi stanziati 58 milioni di euro

Filed under: RomaCrea Notizie OnLine — Tag:, , , — RCN @ 09:18

Prendono il via i quattro nuovi bandi, promossi dalla Regione Lazio e rivolti alle micro, piccole e medie imprese laziali, che presenteranno progetti tesi all’innovazione e alla crescita occupazionale. I fondi sono suddivisi in maniera differente a seconda dei singoli concorsi per un totale di 58 milioni di euro. 

Il primo è il BANDO SPIN OFF che prevede lo stanziamento di 4 milioni per lo start up di nuove realtà imprenditoriali e di spin-off che valorizzino i risultati di ricerche condotte da università e organismi di ricerca del Lazio, pubblici o privati. Si può richiedere un contributo di aiuto fino all’80% delle spese ritenute congrue e ammissibili, comunque non oltre i 100mila euro. LEGGI IL BANDO SPIN-OFF

Il secondo è il BANDO CO-RESEARCH che prevede lo stanziamento di 20 milioni di euro ed è mirato a sviluppare forti sinergie tra organismi di ricerca pubblici e privati e mondo produttivo attraverso progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale. E’ indirizzato a Pmi e a piccole “nuove imprese innovative” con un aiuto fino a 300mila euro ad azienda. LEGGI IL BANDO CO-RESEARCH

Il terzo è il BANDO MICROINNOVAZIONE che stanzia 30 milioni di euro per quelle piccole e medie imprese che rinnovano significativamente il proprio prodotto o servizio o ne introducono uno nuovo, e che investono in beni immateriali (brevetti, software) o materiali (macchinari, strumentazioni). Il bando prevede un aiuto pari al 70% dell’investimento ritenuto congruo per realizzare progetti, della durata di 12 mesi, di alta innovazione di prodotto, processo e marketing. LEGGI IL BANDO MICROINNOVAZIONE

Il quarto è il BANDO VOUCHER PER L’INNOVAZIONE che, con 4 milioni di euro di dotazione, si rivolge alle piccole imprese di produzione o di servizi  che avranno a disposizione un aiuto pari al 70% per acquistare varie tipologie di servizi: dalla gestione della proprietà intellettuale ai servizi tecnologici, dai servizi di supporto per utilizzare al meglio il design a quelli per l’aggiornamento gestionale e per la crescita dell’impresa, fino ai servizi per la ricerca dei nuovi mercati. Il contributo può arrivare a coprire il 70% delle spese per un massimo di 29mila euro per singolo progetto. LEGGI BANDO VOUCHER PER L’INNOVAZIONE

Le domande possono essere presentate, esclusivamente per via telematica sul sito www.filas.it, fino  al 30 giugno 2013, salvo esaurimento fondi nel corso del periodo indicato.

Per ulteriori informazioni contattare lo 06 328851 (orario d’ufficio).


 

Roma Capitale: bando per migliorare le aree verdi cittadine

Filed under: RomaCrea Notizie OnLine — Tag:, , , — RCN @ 09:18

Il dipartimento Tutela  Ambientale e del Verde di Roma Capitale ha pubblicato il secondo bando “Punti Verdi Ristoro” relativo alla dotazione di servizi per la riqualificazione e la manutenzione del verde pubblico.

Con i “Punti Verdi Ristoro”, infatti, l’Amministrazione capitolina intende rafforzare e migliorare la qualità urbana dotando i quartieri di Roma Capitale del più alto numero possibile di aree verdi attrezzate. A tal fine l’Amministrazione si avvale dell’iniziativa di soggetti privati, cooperative e associazioni, per la realizzazione e gestione degli impianti, contribuendo anche alla creazione di nuovi posti di lavoro.

La sistemazione a verde dovrà o potrà prevedere:

  • la conservazione e valorizzazione della vegetazione presente;
  • la realizzazione di impianti tecnologici (impianti di innaffiamento, illuminazione, etc…);
  • la eventuale messa a dimora di nuova vegetazione arborea e arbustiva;
  • l’inserimento di elementi di arredo (panchine, cestini porta rifiuti, cartelli segnaletici, etc…);
  • realizzazione e/o potenziamento di area giochi per bambini;
  • migliorie per aree cani già presenti nell’area verde.

I progetti definitivi vanno presentati entro le ore 12 di martedì 20 dicembre 2011.

Scarica il bando integrale

Per ulteriori informazioni consultare il sito del Dipartimento 

 

MSE: design dei prodotti, le Pmi possono ottenere incentivi

Filed under: RomaCrea Notizie OnLine — Tag:, , , , — RCN @ 09:17

Partono i finanziamenti per il design dei prodotti stanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico. Possono richiederli tutte le piccole medie imprese, anche di nuova costituzione, aventi sede legale e operativa in Italia, che intendano realizzare un progetto finalizzato allo sfruttamento economico di un modello o di un disegno industriale. I servizi ammissibili all’agevolazione sono suddivisi nelle seguenti tre aree di applicazione, ognuna di esse può essere riconducibile a una fase di progetto:

  • fase di progettazione e ingegnerizzazione. Il contributo è destinato all’acquisizione di servizi specialistici esterni volti alla realizzazione di un nuovo modello o disegno industriale e al successivo deposito della domanda di registrazione.

Le spese effettuate sono quelle relative:

  1. ai servizi utili per lo sviluppo progettuale e analisi dei sistemi;
  2. il disegno e rappresentazione tridimensionale;
  3. la ricerca sull’utilizzo dei nuovi materiali;
  4. la consulenza per le procedure di registrazione del nuovo modello/disegno.
  • fase di produzione. L’agevolazione può essere utilizzata per l’acquisizione di servizi specialistici esterni volti allo sfruttamento economico di un modello o disegno industriale attraverso la messa in produzione di nuovi prodotti a esso correlati. Le spese ammissibili sono quelle relative alla consulenza tecnica relativa alla catena produttiva e alla consulenza legale relativa alla catena produttiva.
  • fase di commercializzazione. In questa area il contributo è destinato all’acquisizione di servizi specialistici esterni, volti allo sfruttamento economico di un modello/disegno industriale attraverso la commercializzazione del titolo di proprietà industriale. Le spese ammissibili sono quelle relative a consulenza specializzata nella redazione del business plan e dell’analisi di mercato, ai fini della cedibilità del titolo di proprietà industriale; consulenza legale per la stesura di accordi di cessione della licenza del titolo di proprietà industriale e infine consulenza legale per la stesura di eventuali accordi di segretezza.

In questo caso, possono usufruire delle agevolazioni quelle imprese che:

  1. abbiano una dimensione di micro, piccola o media impresa;
  2. abbiano sede legale e operativa in Italia;
  3. siano regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle Imprese;
  4. siano nel pieno e libero esercizio dei propri diritti civili, non siano in liquidazione volontaria e non siano sottoposte a procedure concorsuali.

Pertanto, non possono essere considerate:

  1. quelle imprese attive nel settore della pesca e dell’acquacoltura;
  2. quelle imprese attive nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli;
  3. quelle aziende connesse all’esportazione verso paesi terzi o Stati membri, ossia aiuti direttamente collegati ai quantitativi esportati, alla costituzione e gestione di una rete di distribuzione o ad altre spese correnti connesse con l’attività d’esportazione;
  4. quelle per gli interventi subordinati all’impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti d’importazione;
  5. quelle attive nel settore carboniero;
  6. quelle in difficoltà.

Le domande possono essere presentate dal 2 novembre 2011 fino a esaurimento fondi

Scarica file

Per info consultare il sito www.incentividesign.it o contattare lo 06 47055800

 

7 Ottobre 2011

Regione Lazio: bando sul fondo rotativo per le piccole e medie imprese

Filed under: News — Tag:, , , , , — RCN @ 11:59

La Regione Lazio ha istituito il Fondo rotativo per le PMI con l’obiettivo di razionalizzare il complesso degli interventi regionali in materia di sostegno all’accesso al credito delle piccole e medie imprese. Tra le spese ammissibili sono, infatti, considerati come priorità gli interventi inerenti:

  • ampliamento, ricostruzione, riconversione, riqualificazione e ammodernamento della struttura produttiva;
  • innovazione tecnologica e rafforzamento della competitività;
  • rafforzamento della gestione finanziaria;
  • internazionalizzazione;
  • sviluppo e consolidamento delle nuove imprese.

I progetti che possono essere oggetto di finanziamento riguardano le fasi di progettazione ingegneristica (direzione dei lavori, studi di fattibilità economico finanziaria e valutazione dell’impatto ambientale); l’acquisto e ristrutturazione dei locali aziendali, i macchinari, gli impianti e le attrezzature nuovi di fabbricazione nonchè mobili e arredi e beni per i servizi sanitari e assistenziali.

Saranno inoltre accolte le richieste di finanziamento per programmi informatici, brevetti, banche dati, know-how e licenze d’uso, insieme a costi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale.

In sostanza quasi tutte gli investimenti potrebbero rientrare nel fondo, che finanzia anche i costi di personale interno fino al 50%, per le imprese con meno di 50 dipendenti.

Le piccole e medie imprese ammesse sono quelle iscritte nel registro delle imprese, che non si trovino in condizioni di fallimento, difficoltà o in condizioni che impediscano la fruizione di fondi pubblici. Inoltre, per le richieste di importo complessivo superiore ai 200mila euro, le imprese dovranno avere un rapporto fra patrimonio netto e attivo patrimoniale non inferiore al 5%.

A causa del malfunzionamento della procedura telematica per la prenotazione dei finanziamenti, è possibile presentare la domanda di partecipazione al bando a partire dall’ 8 ottobre 2011 fino al 15 gennaio 2012 o fino a esaurimento delle risorse finanziarie disponibili, in formato cartaceo e copia informatica (formato pdf su un CD-ROM). 

La documentazione dovrà avvenire esclusivamente tramite posta Raccomandata A/R., pena l’esclusione, al seguente indirizzo:

Sviluppo Lazio SpA
Fondo Rotativo Pmi – Attività Produttive
Via Vincenzo Bellini, 22 – 00198 ROMA

 Per saperne di più  http://www.biclazio.it/it/canali/finanziare-lavvio-e-la-crescita/industria/fondo-rotativo-pmi—attivita-produttive.bic

 

28 Settembre 2011

Regione Lazio: via libera al bando “Disciplina per la promozione e il sostegno della cooperazione”

Filed under: News — Tag:, , , — RCN @ 09:10

La Regione Lazio ha recentemente emesso un bando pubblico per la concessione di contributi a favore delle cooperative e dei loro consorzi aventi sede legale e operativa nel territorio regionale in possesso dei seguenti requisiti:

  • che siano iscritte alla CCIAA al momento della presentazione della domanda;
  • che siano in regola con l’obbligo della revisione;
  • che siano iscritte all’albo nazionale e/o regionale degli enti cooperativi.

Sono escluse, invece, le cooperative sociali e quelle operanti nei settori della pesca, dell’acquacoltura, dell’agricoltura e tutti quei soggetti che siano sottoposti a procedure concorsuali o che abbiano gravi squilibri economico – patrimoniali tali da non consentire di far fronte alla proprie obbligazioni.

Potranno, inoltre, godere dei finanziamenti quei progetti che intendono realizzare una o più delle seguenti attività:

  • investimento in immobilizzazioni, ovvero:
  1. acquisto suolo aziendale, sistemazioni e indagini geognostiche;
  2. realizzazione o acquisizione di interventi edilizi e di infrastrutture specifiche aziendali;
  3. acquisizione di attrezzature, macchinari e/o automezzi finalizzati al conto proprio connessi;
  4. acquisto di attrezzature e/o apparecchiature informatiche e relativi programmi applicativi.
  • Acquisizioni di servizi reali, solo se collegati a un corrispondente programma di investimento materiale, ovvero:
  1. progettazione edilizia, direzione lavori, studi di fattibilità, valutazione impatto ambientale;
  2. oneri per le concessioni edilizie e collaudi di leggi;
  3. promozione e pubblicità;
  4. indagini economiche, ricerche di mercato, studi di fattibilità relative al progetto stesso;
  5. consulenze finalizzate all’introduzione dei sistemi gestionali relativi a innovazioni di processo, sistemi di qualità e relativa certificazione, creazione di reti commerciali, certificazioni di prodotto e di controllo, certificazioni di gestione ambientale e relativa registrazione;
  6. consulenze finalizzate all’incremento delle condizioni di sicurezza sui luoghi di lavoro;
  7. spese per la progettazione del programma;
  8. spese per la rendicontazione.

Il contributo viene concesso nella misura del 50% dei costi ammissibili con un massimo di 80 mila euro.

Le domande di partecipazione possono essere presentate entro il 26 ottobre 2011.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.sviluppo.lazio.it/

 

Scarica il file



 

“Raccontami l’Umbria” al via le candidature per il 2012

Filed under: News — Tag:, , — RCN @ 09:01

Parte l’edizione 2012 di “Raccontami l’Umbria – Stories on Umbria”, Premio Giornalistico Internazionale promosso dalle Camere di Commercio di Perugia e Terni. Così come le prime due edizioni del Premio, anche la terza sarà inserita nel programma ufficiale del Festival Internazionale del Giornalismo che si terrà dal 25 al 29 aprile 2012.

Anche quest’anno il Premio è articolato in 3 sezioni:

  • Stampa: articoli foto-giornalistici pubblicati su quotidiani o periodici, nazionali o internazionali, fra il 1° gennaio 2011 e il 29 febbraio 2012;
  • Televisione: servizi andati in onda fra il 1° gennaio 2011 e il 29 febbraio 2012;
  • Web : articoli pubblicati su testate on line fra il 1° gennaio 2011 e il 29 febbraio 2012. 

Questi i criteri generali di valutazione degli articoli:

  • capacità di coniugare i temi del territorio e dell’impresa, con particolare riguardo alle migliori produzioni del sistema d’impresa umbro;
  • originalità delle tematiche proposte;
  • ricchezza delle informazioni.

Il concorso è ormai giunto in ogni parte del mondo ed è stato raccolto con entusiasmo da decine di giornalisti, scrittori, produttori tv e web, che hanno inviato e continuano a farlo articoli, servizi, documentari dedicati all’Umbria, alle sue bellezze naturali e artistiche, ma anche al fascino delle sue atmosfere delicate, al modo di vivere, lavorare, produrre.

Gli articoli e i servizi televisivi dovranno pervenire, accompagnati dal modulo d’iscrizione, debitamente compilato e sottoscritto, e da un breve curriculum vitae dell’autore, entro il 15 marzo 2012. La partecipazione è gratuita.


Scarica il bando integrale



 
« Newer PostsOlder Posts »
Facebook

 

In evidenza
© 2019 Camera di Commercio di Roma - Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dell'ente - Sito realizzato da Menexa
Informativa Privacy