Logo romaCrea Notizie
Pubblicazione della CCIAA di Roma a carattere economico - Registrazione del Tribunale di Roma n.266/2010 Direttore responsabile: Massimiliano Colella - Editore: Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma - Via de' Burrò, 147 00186 Roma - [t] 0652082979

28 ottobre 2013

Ecco “IAgri”, il primo incubatore a vocazione agroalimentare

Filed under: RomaCrea Notizie OnLine — Tag:, — RCN @ 14:27

Nasce a Bracciano l’incubatore agroalimentare IAgri, destinato all’avvio di nuove startup e allo sviluppo di attività imprenditoriali nel settore. Regione Lazio e BIC Lazio lanciano pertanto una call volta a raccogliere le manifestazioni di interesse, le idee e i progetti dei giovani imprenditori e delle produzioni agricole alimentari di qualità, legate al biologico e ai prodotti tradizionali del territorio. L’incubatore IAgri si estende su un’area complessiva di 4.500 metri quadri, divisa in una struttura immobiliare di 2.100 metri quadri coperti e un fondo agricolo di 32 ettari.

Il progetto si rivolge a:

  • Giovani interessati a subentrare nell’attività aziendale di famiglia (processi di ricambio generazionale) o a rilevare un’attività preesistente (trasmissione d’impresa);
  • Laureandi/laureati (in particolare provenienti dalla facoltà di Agricoltura dell’università della Tuscia o dalle facoltà economiche) interessati a intraprendere nuove iniziative imprenditoriali;
  • Ricercatori e docenti provenienti dalle università, dai centri di ricerca o dal sistema produttivo, intenzionati a valorizzare i prodotti della ricerca attraverso l’imprenditorialità;
  • Imprenditori della filiera agroalimentare interessati a promuovere/sostenere progetti di esternalizzazione, diversificazione e sviluppo attraverso nuove iniziative imprenditoriali.

In generale saranno privilegiati progetti nel campo dell’agricoltura biologica/biodinamica che intendano favorire la nascita o la diversificazione delle seguenti attività:

  • completamento di filiere sul territorio (ad es. coltivazione di cereali per la produzione di farina da utilizzare nei forni locali);
  • utilizzo di specie-varietà autoctone da recuperare o ad alto rischio di erosione genetica; 
  • inserimento di prodotti tipici (DOP, IGP, STG, DOC, IGT) e tradizionali (D.M. 350/99) del Lazio; 
  • sperimentazione di tecniche innovative di produzione e di trasformazione; 
  • spin off aziendali e/o di ricerca;
  • modelli di agricoltura sociale.

IAgri offrirà agli autori dei progetti selezionati assistenza alla verifica di fattibilità (business idea), assistenza al business planning e team building, consulenza specialistica e assistenza preliminare nella brevettazione, diligence tecnologica, supporto nelle analisi di mercato, laboratorio prove (conserve vegetali e animali) e supporto nelle analisi nutrizionali, integrazione delle competenze e ricerca partner, postazioni di lavoro attrezzate. E inoltre assistenza nella ricerca di partner, nella individuazione e accesso alle fonti di finanziamento per lo start up, networking e contratti di rete.

La manifestazione di interesse deve essere redatta utilizzando l’apposita modulistica disponibile sul sito e pervenire a BIC Lazio all’indirizzo e-mail iagri@biclazio.it entro il prossimo 31 dicembre.

Il bando completo è consultabile sul sito di BIC Lazio

 

10 ottobre 2013

La CCIAA di Roma sostiene il progetto “Start Up Imprenditoria Sociale”. Affrettatevi, mancano poche settimane per iscriversi

Filed under: News — Tag:, , , , — RCN @ 15:24

Si chiama “Start Up Imprenditoria Sociale”, l’iniziativa promossa e sostenuta da Unioncamere, in collaborazione con Universitas Mercatorum, Università telematica delle Camere di Commercio italiane, e Asset Camera, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma, volta a supportare la nascita di nuove imprese sociali attraverso l’erogazione di servizi gratuiti di accompagnamento allo sviluppo del progetto imprenditoriale e allo start up.

Possono partecipare all’iniziativa gruppi di aspiranti imprenditori che intendano avviare una nuova impresa nei settori di intervento “a utilità sociale” quali: assistenza sociale; assistenza sanitaria; assistenza socio sanitaria; educazione, istruzione e formazione; tutela ambientale e dell’ecosistema; tutela dei beni culturali; turismo sociale; formazione post- universitaria; ricerca ed erogazione di servizi culturali;  formazione extrascolastica.

Le attività per le quali verranno erogati i servizi, a opera di tutor specializzati, saranno: sviluppo del progetto di impresa ed elaborazione del business plan; raccordo con il sistema del credito e micro-credito; costituzione della società.

Le domande dovranno pervenire entro le ore 24 del giorno 21 ottobre 2013

Maggiori informazioni su http://www.rm.camcom.it/archivio43_bandi-altri-bandi_0_51.html

 

26 febbraio 2013

CCIAA Roma: i numeri del non profit in provincia di Roma

Nell’ambito delle iniziative di studio e ricerca promosse dall’Osservatorio sul non profit della Camera di Commercio di Roma, è stata realizzata, in collaborazione con l’Istituto Guglielmo Tagliacarne, un’indagine, con l’intento di approfondire la conoscenza delle caratteristiche e dei bisogni delle Organizzazioni non profit operanti sul territorio della provincia.

In particolare, l’indagine ha preso in esame tre tipologie di organizzazioni: associazioni di promozione sociale, cooperative sociali e organizzazioni di volontariato, che, meglio di altre, rappresentano l’evoluzione recente del settore no profit in Italia. Si tratta, infatti, di modelli giuridico organizzativi che innovano due delle figure tradizionali del Codice civile: le associazioni, da una parte, e le imprese cooperative, dall’altra.

La ricerca si compone di un’analisi desk, basata sulle principali fonti amministrative disponibili a livello regionale e di un’analisi qualitativa, realizzata attraverso la somministrazione di un questionario a 300 organizzazioni appartenenti alle tre forme giuridiche suddette.

Di particolare interesse, i risultati emersi dalle interviste che consentono di evidenziare, attraverso dati di sentiment, l’impatto della particolare crisi economica in atto sul settore non profit.

Scarica allegato

Per ulteriori info sulla ricerca   http://www.rm.camcom.it/pagina566_le-pubblicazionidellosservatorio.html

 

3 maggio 2012

Al via le procedure online per il terzo settore del Lazio

Filed under: Flash,News — Tag:, — RCN @ 14:59

Consapevole della grande e irrinunciabile funzione che ricopre il terzo settore nel tessuto sociale del Lazio, l’Assessorato regionale Politiche sociali e Famiglia ha studiato e messo a punto assieme a BIC Lazio un nuovo sistema di comunicazione, una piattaforma on line dal nome A.R.TE.S – Albi e Registri Terzo Settore accessibile dal sito www.socialelazio.it – dedicata alle cooperative sociali, associazioni e organizzazioni di volontariato.

Uno strumento che consente una vera e propria rivoluzione in termini di snellimento ed efficienza  delle procedure burocratiche, un’inversione di marcia verso la modernizzazione dei servizi e la sburocratizzazione di un sistema troppo spesso farraginoso e quindi difficilmente accessibile.

Dal 3 maggio, grazie alla nuova piattaforma ARTeS, tutte le imprese sociali che si vorranno iscrivere negli appositi albi e registri regionali del Terzo Settore potranno farlo solo ed esclusivamente via internet e quindi non più con il “vecchio metodo”, che comportava un inutile e dannoso spreco di carta. Un flusso complessivo di circa 4.500 documenti che viene eliminato di colpo, rendendo immediata la comunicazione con gli uffici regionali, anche grazie a un sistema di messaggistica interno ad ARTeS.

Oltre all’iscrizione, aggiornamento, revisione ed eventuale cancellazione dagli albi e registri regionali del Terzo Settore, grazie alla nuova piattaforma ciascuna impresa sociale potrà controllare direttamente sul proprio profilo lo stato di avanzamento delle pratiche, nonché consultare e stampare la documentazione inviata agli Uffici Regionali.

Accreditarsi è facile, basterà collegarsi al portale dell’assessorato Politiche sociali e seguire il percorso indicato nel menù “Terzo settore, volontariato e servizio civile”. A conclusione della procedura di registrazione si otterranno le credenziali necessarie per l’accesso al sistema informativo: nome utente, password, codice PIN. L’assegnazione delle credenziali garantisce la sicurezza degli accessi. Solo coloro che sono in possesso dei dati identificativi possono accedere al sistema, inserire dati e dialogare con gli uffici regionali. 

Anche le imprese sociali già registrate, che nel Lazio sono circa 5.500, dovranno crearsi un proprio profilo web, re-inserendo on line tutta la documentazione necessaria. In questo modo si opererà un vero e proprio censimento del Terzo Settore, con un monitoraggio più puntuale delle attività, anche ai fini dell’accesso ai finanziamenti, prevedendo un meccanismo in cui si premiano e incentivano le realtà più meritevoli.

Questo, però, non è che il primo passo. Per attuare il cambiamento necessario, si stanno realizzando altri due progetti: la creazione di un Polo del Sociale e l’introduzione di un Marchio di Qualità dell’Impresa Sociale (ISQ Lazio).

Il primo sarà un incubatore di imprese sociali, in grado di supportare sia lo start up di nuove iniziative imprenditoriali sia il consolidamento e lo sviluppo delle imprese esistenti. Il secondo, invece, si pone due obiettivi. Prima di tutto vogliamo qualificare l’offerta di prodotti e servizi mediante la creazione  di percorsi idonei a rafforzare le competenze del capitale umano che opera nel settore. In più, puntiamo ad accrescere ruolo e presenza delle imprese sociali sul territorio, favorendone i processi di collaborazione e di aggregazione, così da realizzare quella rete di soggetti oggi necessaria, capace di razionalizzare il sistema, ampliare l’offerta e accorciare la distanza tra persone e servizi.

Per ulteriori informazioni contattare Mauro De Clemente all’indirizzo e-mail mdeclemente@regione.lazio.it

 

 

 

 

 

2 maggio 2012

CCIAA Roma: proroga al 15 maggio 2012 per il bando “Start It Up”

Filed under: News — Tag:, , , — RCN @ 10:28

“Start It Up – Nuove imprese per cittadini stranieri” è un progetto promosso da Unioncamere e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, in collaborazione con la Camera di Commercio di Roma, attraverso la sua Azienda speciale, Asset Camera.

L’iniziativa, destinata ai cittadini extracomunitari, sia occupati sia disoccupati, con regolare permesso di soggiorno, ha l’obiettivo di fornire le competenze basilari per lo start-up di imprese e/o di lavoro autonomo, mediante un percorso di orientamento – info-formazione – affiancamento per la redazione del business plan.

Il progetto coinvolgerà i territori di Ancona, Bari, Bergamo, Catania, Milano, Roma, Torino, Udine, Verona e Vicenza.

La Camera di Commercio di Roma, infatti, attraverso Asset Camera, metterà a disposizione dei cittadini stranieri alcuni servizi di supporto alla creazione d’impresa e all’avvio di attività di lavoro autonomo attraverso:

  • un colloquio orientativo per la verifica dei requisiti di ammissibilità dell’aspirante imprenditore e per la valutazione delle attitudini imprenditoriale del candidato e della proposta di idea imprenditoriale;
  • seminari di info-formazione imprenditoriale;
  • assistenza all’elaborazione del business plan.

E’ stato prorogato di qualche settimana il termine ultimo per la presentazione delle domande, fissato al 15 maggio 2012.

Per maggiori informazioni e per scaricare gli allegati del bando www.rm.camcom.it/archivio43_bandi-altri-bandi_0_33_82_1.html

 

 

27 marzo 2012

Sace e gruppo Intesa-San Paolo: 500 milioni di euro per le Pmi

Sace, il gruppo assicurativo-finanziario attivo nell’export credit, nell’assicurazione del credito, nella protezione degli investimenti, nelle garanzie finanziarie, nelle cauzioni e nel factoring, ha sottoscritto un accordo con il gruppo Intesa Sanpaolo che mette a disposizione un plafond di 500 milioni di euro per l’internazionalizzazione delle Pmi italiane.

I finanziamenti sono destinati alle imprese con fatturato sotto i  250 milioni di euro, interessate a investire all’estero in varie attività, tra cui: acquisto, riqualificazione o rinnovo di impianti, macchinari, attrezzature industriali e commerciali; promozione, pubblicità, tutela di marchi e brevetti, ricerca, sviluppo e partecipazione a fiere internazionali;  acquisizione di partecipazioni non finanziarie all’estero;  acquisto di terreni e loro riqualificazione, immobili e loro ristrutturazioni; accordi di cooperazione e di joint venture con imprese estere.

I finanziamenti saranno erogati da Mediocredito Italiano per importi tra i 250mila e i 5 milioni di euro, attraverso il nuovo prodotto International+ con garanzia Sace fino al 70%, e avranno una durata compresa tra i 3 e i 5 anni.

Oltre alla garanzia rilasciata da Sace, che consentirà alla banca di finanziare i progetti di internazionalizzazione fino all’80% del costo senza garanzie reali quali pegni e ipoteche, l’impresa potrà ottenere un’assistenza personalizzata sul progetto di sviluppo all’estero, anche grazie alle analisi dell’Ufficio studi di Sacee del Servizio Internazionalizzazione di Intesa Sanpaolo su scenari economici, mercati, rischi e opportunità di crescita connessi ai suoi progetti.

I progetti di internazionalizzazione saranno valutati dagli specialisti di Mediocredito Italiano sia dal punto di vista del merito creditizio, che sotto il profilo delle prospettive e dei piani di sviluppo dell’impresa.

Obiettivo dell’iniziativa: ampliare la gamma di prodotti e servizi offerti alle imprese italiane e mette a loro disposizione un’ulteriore opportunità  per la crescita e il consolidamento sui mercati esteri del “Made in Italy”.

Per ulteriori informazioni contattare lo 06-6736309 o scrivere a roma@sace.it 

 

CCIAA Roma: al via l’edizione 2012 del Premio Maestro dell’Economia

Filed under: RomaCrea Notizie OnLine — Tag:, , , — RCN @ 10:27

Il Premio “Maestro dell’Economia” è un riconoscimento ufficiale che la Camera di Commercio di Roma conferisce alle imprese di Roma e provincia per il ruolo da esse svolto nella crescita dell’economia del territorio.

A tal fine, la Camera ha indetto un bando che prevede l’assegnazione di 50 premi a imprese di tutti i settori economici con almeno 30 anni di ininterrotta attività che abbiano nella provincia di Roma la loro sede legale e che risultino iscritte pressola Camera di Commercio di Roma.

Le imprese, inoltre, devono essere in regola con la denuncia di attività, devono aver provveduto al regolare versamento dei diritti annuali negli ultimi 5 anni e non devono aver subito protesti.

Il premio consisterà in una medaglia d’oro con relativo diploma.

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata alla sede della Camera di Commercio di Roma in Via de’ Burrò 147 – 00186 Roma, a partire dal 2 aprile fino al 15 giugno 2012.

Il concorso è riservato alle imprese che, per lo stesso titolo, non abbiano mai ricevuto analogo premio dalla CCIAA di Roma.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio “Contributi e Credito alle Imprese”, al numero 06-52082549

Scarica bando

Scarica domanda di partecipazione

 

 

Regione Lazio: progetto “Agisco”, 10 milioni di euro per la formazione in azienda

Filed under: News — Tag:, , , , — RCN @ 10:26

Dieci milioni di euro per la formazione nelle imprese del Lazio: è quanto prevede il bando “Agisco” (Apprendimento per generare innovazione, sviluppo delle competenze e occupazione) promosso dall’assessorato al Lavoro e formazione della Regione Lazio. L’intervento finanzia l’80% del costo dei progetti presentati, fino a un massimo di 200mila euro, per la riqualificazione del personale a tempo indeterminato, per la stabilizzazione dei precari, per le assunzioni o le mobilità e per la ricollocazione del personale in altre aziende. In generale, l’impegno della Regione finanzierà gli interventi di formazione con finalità di assunzione e di continuità occupazionale. Potranno partecipare tutte le aziende che hanno almeno una unità produttiva sul territorio regionale.

Le domande vanno presentate tramite Pec all’e-mail agisco@per.biclazio.it e la scadenza è fissata all’11 aprile 2012.

Per informazioni le imprese possono rivolgersi al numero verde 800 280 320 o consultare il sito web www.portalavoro.regione.lazio.it

 

 

 

Al via la seconda edizione di InnovAction Lab

Filed under: News — Tag:, , — RCN @ 10:26

InnovAction Lab, associazione non-profit nata nel 2010 a Roma, propone un percorso formativo che insegna i passi fondamentali per creare una start up, come ad esempio comprendere il potenziale di mercato di un progetto innovativo e come presentare tale progetto in modo efficace a investitori e fondi di venture capital. Il percorso è gratuito, rivolto principalmente, ma non solo, a studenti universitari e mirato alla creazione effettiva di nuove start up.

Possono presentare domanda di partecipazione gli studenti universitari e i neo-laureati di qualsiasi facoltà e di tutti gli atenei italiani e anche gli under 40 che non siano studenti ma che siano fortemente motivati a seguire questo percorso. La selezione avviene sulla base dei curricula dei candidati.

Una volta selezionati i partecipanti, vengono formati dei team eterogenei e interdisciplinari (5 membri provenienti da facoltà e da atenei diversi). Ciascun team è affiancato da un mentor e partecipa a 5 seminari, 2 prove pitch (presentazione del proprio progetto in pochi minuti in modo sintetico, chiaro ed efficace), in cui tutti i team eleggeranno i 7 progetti finalisti, e un evento finale con una giuria di investitori professionisti, manager e imprenditori.
Durante il periodo della formazione, ciascun team dovrà sviluppare insieme un’idea di business, dall’ideazione alla realizzazione, in un confronto aperto e continuo con docenti, mentor e gli altri team.

Le migliori idee verranno premiate con viaggi studio in Israele e negli Stati Uniti -nella prestigiosa Silicon Valley in California- e con borse di studio per la scuola estiva InnovAction Camp 2012.

Per candidarsi è necessario inviare lettera motivazionale (1 pagina) e CV (rigorosamente non oltre 1 pagina) all’indirizzo candidati@innovactionlab.org entro le ore 12 del 5 aprile 2012.

 

 

22 marzo 2012

CCIAA Roma: al via un ciclo formativo in gestione e sviluppo delle reti d’impresa

La Camera di Commercio di Roma, in collaborazione con la CNA di Roma, ha organizzato una serie di cicli formativi, finanziati nell’ambito dall’Accordo di programma 2010 tra Ministero dello Sviluppo Economico e Unioncamere nazionale, in programma a Roma fino al prossimo 27 aprile, presso la Fondazione “Il Faro” in Via Virginia Agnelli 21, finalizzati a trasmettere a imprenditori, manager e professionisti, tutti gli strumenti conoscitivi e le metodologie necessarie per assistere e favorire lo sviluppo di reti tra imprese.

La partecipazione è gratuita, ma subordinata alla registrazione da effettuarsi cliccando su:

registrazione corso base per imprese e preposti

registrazione corso base per professionisti e manager

Resta confermato il calendario degli appuntamenti consultabile a questo link.

Al termine del corso,verrà rilasciato un attestato di frequenza solo a quanti parteciperanno a tutti i moduli previsti da un singolo percorso formativo.

Chi fosse interessato può contattare CNA Industria allo 06 57015617 o scrivere a pmi@cnapmi.com e iscriversi fino al giorno stesso dell’ultimo seminario, in programma per il prossimo 27 aprile

 

12 marzo 2012

“World Wide Rome”: boom di contatti in tutto il mondo

Grande successo per la manifestazione “World Wide Rome”, dedicata all’economia della Rete e ai nuovi artigiani e creativi digitali. L’evento, presentato il 9 marzo scorso all’Acquario Romano, e organizzato da Tecnopolo Spa e Asset Camera, Azienda speciale della Camera di Commercio di Roma, ha visto sfilare 28 relatori tra italiani e stranieri.
Chiamati a raccolta, in particolare, i nuovi giovani makers, provenienti da tutto il mondo, che considerano la Rete la scommessa del futuro. World Wide Rome, infatti, racconta le loro storie e le loro sfide come quelle di coloro che disegnano oggetti e li costruiscono in casa attraverso speciali stampanti 3d.
Massimi esponenti della corrente digitale italiana sono Massimo Banzi, inventore di “Arduino”, l’hardware open-source ormai famoso in diversi Paesi, ed Enrico Dini, pioniere italiano di questa disciplina. E, poi, spazio alla testimonianza di Chris Anderson, uno dei più grandi teorici della filosofia maker. Il suo intervento, intitolato “Atoms are the new bits”, è ispirato dal suo omonimo saggio pubblicato nel 2010 in cui il direttore americano della rivista Wired annunciava il prossimo avvento di una nuova rivoluzione industriale.

A chiusura del convegno, Andrea Mondello, Presidente di Tecnopolo Spa, ha detto: “Ci troviamo davanti a un bivio: o viene dato spazio, fiducia e risorse a questi giovani makers che rappresentano il futuro, oppure sarà davvero troppo tardi per intraprendere un nuovo cammino di progresso e innovazione. I makers, con la loro capacità d’inventare, hanno bisogno di risposte immediate e concrete e il nostro compito è quello di dargliele”.

 

 

27 febbraio 2012

Roma Capitale: 1 milione di euro per 25 nuove imprese giovanili

Filed under: News — Tag:, , , , — RCN @ 11:15

Sostenere l’imprenditoria giovanile con 1 milione di euro desinati a 25 nuove imprese giovanili che nasceranno sul nostro territorio, frutto dei progetti che hanno partecipato al bando delle idee per il Bene Comune. Questa l’iniziativa di Roma Capitale grazie al contributo della Regione Lazio.

Ad ognuna delle 25 imprese vincitrici, infatti, verranno consegnate 40 mila euro a fondo perduto, per un totale di 1 milione di euro, appunto. Queste 25 imprese saranno selezionate tra le prime 30 ingraduatoria che accederanno al corso di formazione per aspiranti imprenditori, e, successivamente, riceveranno anche tutoraggio e consulenza per lo star up della propria attività.

In prevalenza si tratta di progetti nell’ambito dei servizi informatici o culturali, ma non sono mancati ambiente e turismo tra i settori più battuti. Al primo posto l’idea di 3 donne capitanate da una trentenne, che daranno il via a un portale web per matrimoni eco sostenibili ed eco compatibili, attraverso un servizio di dropship, una modalità di e-commerce innovativa grazie alla quale il venditore vende un prodotto ad un utente finale, senza possederlo materialmente nel proprio magazzino; segue il progetto di tre giovanissimi, tra i 22 e i 23 anni, che propongono la rivendita di materiale di cancelleria riciclato e il ritiro del materiale di cancelleria esaurito attraverso distributori self service posizionati in centri a grande intensità abitativa (compresi uffici e scuole). Tra i progetti più curiosi, quello della realizzazione di un’applicazione per smartphone, tablet ecc. che aiuti a individuare i parcheggi liberi in zona tramite geolocalizzazione, registri l’inizio della sosta e consenta al termine di pagare via cellulare il parcheggio; quello del servizio di wedding planning per coppie straniere, in particolare cinesi; quello del bio giardino a domicilio e quello della raccolta domiciliare con successiva triturazione e trasformazione dei residui vegetali in ammendante compostato verde, cippato e/o pellettato. Obiettivo, dunque, del progetto: favorire l’occupazione giovanile e lo sviluppo economico del territorio.

Ulteriori informazioni su http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr

 
Older Posts »
© 2017 Camera di Commercio di Roma - Qualunque utilizzo è vietato se non autorizzato dell'ente - Sito realizzato da Menexa
Informativa Privacy